Miglior tagliaerba a scoppio

Se possiedi un prato avrai sicuramente la necessità di tagliarlo regolarmente. Prosegui nella lettura della nostra guida all’acquisto e capirai qual è il tagliaerba a scoppio più adatto alle tue esigenze. Se invece sei interessato ai tagliaerba elettrici clicca qui, oppure se vuoi sapere di più su quelli a batteria vai qui.

Perchè scegliere un tosaerba a scoppio?

Per rispondere a questa domanda andremo velocemente a descrivere tutti e tre i tipi di tagliaerba in commercio, ovvero:

  • elettrico;
  • a batteria;
  • a scoppio.

Tagliaerba elettrico

Questo tipo di tagliaerba costa meno degli altri due ed è anche più maneggevole dato il peso inferiore. Ma va considerato che un motore elettrico è meno potente di uno a scoppio e quindi non è adatto per lavori troppo impegnativi. Altra cosa da tenere in considerazione è la lunghezza del filo di alimentazione, infatti questo tosaerba deve essere costantemente collegato alla presa elettrica e la sua portata è condizionata da essa. Finiamo con una caratteristica molto vantaggiosa, ovvero la poca rumoristà rispetto a quelli a benzina, infatti sentirai solo il rumore delle lame se sceglierai questo tipo di prodotto. Scegli quindi un rasaerba elettrico per piccoli prati che sono vicino ad una presa di corrente.

Tagliaerba a batteria

Questo tipo di tosaerba conserva la poca rumorosità del precedente ma va ad aumentare il peso dovuto all’aggiunta della batteria. Questo particolare fa lievitare anche il prezzo e limita l’autonomia dell’attrezzo, che se da una parte può essere utilizzato ovunque, dall’altre il tempo di utilizzo è limitato.

Tagliaerba a scoppio, guida all’acquisto

Passiamo ora al tagliaerba più utilizzato, ovvero quello a scoppio. Essendo a scoppio possiede un motore che lo caratterizza, infatti questa sarà la prima caratteristica che andremo a valutare.

Motore

Il motore a scoppio di un tagliaerba è quasi esclusivamente a benzina e si differenzia da quelli alimentati elettricamente da una potenza superiore.

Potenza

Infatti questi motori arrivano a circa 4 cavalli di potenza che risultano sufficienti per un prato fino a 250 mq.  La potenza è la caratteristica che consente al tosaerba di affrontare i lavori più duri. E’ espressa in kilowatt o in cavalli e all’aumentare della potenza aumentano i consumi e la rumorosità. Ad esempio la potenza è fondamentale per tagliare rovi più robusti o erba secca e stopposa. La potenza va da un paio di cavalli fino a 5. I motori sono quasi sempre 4 tempi e vanno ad aumentare notevolmente il peso dei tagliaerba. Questo peso maggiore molte volte viene sopperito dalla trazione sulle ruote.

Benzina e miscela

Per quanto riguarda il carburante possiamo avere sia tagliaerba a scoppio a miscela, cioè che dovrà essere miscelato olio e benzina manualmente ad ogni rifornimento e sia quelli con serbatoio dell’olio e quindi a miscelazione automatica.

Telaio